Bando Acquedotto del 1-12-2004

 

Home
Attività Consorzio
Sommario Bandi Preced

 

 

Come contattarci

 

CONSORZIO DI BONIFICA STORNARA E TARA

TARANTO

BANDO DI GARA DI APPALTO: Lavori

SEZIONE I  - Amministrazione aggiudicatrice

I – 1) Denominazione: Consorzio di Bonifica Stornara e Tara – Viale Magna Grecia,240 – 74100 Taranto – Tel.099 7357229    Telefax:0997350680

I – 2) Indirizzo presso cui ottenere ulteriori informazioni: come al punto I – 1)

I – 3) Indirizzo presso cui è possibile consultare la documentazione e richiederne copia: come al punto I – 1

I – 4) Indirizzo a cui inviare le domande di partecipazione: come al punto I – 2)

I – 5) Tipo di amministrazione aggiudicatrice: Organismo di diritto pubblico

SEZIONE II: Oggetto dell’appalto:

II – 1) Tipo di appalto di lavori: Esecuzione

II – 2) Descrizione: Lavori di ampliamento e realizzazione degli Acquedotti Rurali a servizio della fascia collinare non irrigabile del Comprensorio Consortile

II – 3) Ammissibilità di varianti: No

II – 4) Luogo di esecuzione – Agro dei Comuni di Castellaneta,Ginosa,Mottola e Statte in provincia di Taranto

II – 5) a) Importo complessivo dell’appalto: € 2.319.981,34 (Euro duemilionitrecentodiciannovemilanoventottantuno/34) di cui € 2.286.019,77 (Euroduemilioniduecentottantaseimiladiciannove/77) “a corpo” per lavori a base d’asta

b) oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza non soggetti  a ribasso :€ 33.961,57 (Euro trentatremilanovecentosessantuno/57)

c) Categoria prevalente UNICA: OG6 - Classifica IV^

II – 6) Termine di esecuzione: 18 mesi naturali e consecutivi a decorrere dalla data del verbale di consegna

SEZIONE III: Informazioni di carattere giuridico, economico, finanziario e tecnico.

III – 1: Cauzioni e garanzie richieste: L’offerta dovrà essere corredata da cauzione provvisoria resa ai sensi della vigente normativa pari al 2% (due per cento) dell’importo complessivo dell’appalto.

L’aggiudicatario dovrà produrre a) cauzione definitiva nella misura e nei modi previsti dall’art. 30 commi 2 e 2 bis della L.109/94 e s.m.i. e dall’art.101 del D.P.R. 554/99 e s.m.i.; b) polizza assicurativa, con massimale pari a € 500.000,00 per  danni subiti dalla stazione appaltante per danneggiamenti totali o parziali arrecati ad opere consortili e per garanzia di responsabilità civile per danni ed infortuni a terzi; c) polizza assicurativa per rischi di esecuzione da qualsiasi causa determinati, salvo che per azione di terzi o causa di forza maggiore, e con garanzia di responsabilità per danni e infortuni a terzi.

III – 2: Finanziamento: Determinazione del Dirigente Settore Agricoltura Regione Puglia n.447 del 9/07/2004 nell’ambito del POR Puglia 2000/2006 – Asse I Risorse naturali “FEOGA” Misura 1.2 Azione A Annualità 2004

Pagamenti: mediante stati avanzamento lavori

Modalità di determinazione del corrispettivo: trattasi di appalto con corrispettivo “a corpo” ai sensi del combinato disposto degli artt. 19 – 4°c. – e 21 – 1°c.;

lett.b) della L.109/94 e s.m.i.;

III – 3: Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di imprenditori aggiudicatario dell’appalto: sono ammessi alla gara i soggetti costituiti da imprese con idoneità individuale di cui alle lettere, a), b) e c) dell’art.10, comma 1, della L.n.109/94 e s.m.i. oppure da imprese con idoneità plurisoggettiva di cui alle lettere d), e) ed e-bis) dell’art.10 – comma 1,  della L.109/94 e s.m.i. oppure da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell’art.13, comma 5,  della L.109/94 e s.m.i.. Ai predetti soggetti si applicano le disposizioni di cui all’art.13 della L.109/94 e s.m.i. nonché quelle di cui agli artt.93,94 e 95 del D.P.R. 554/99 e s.m.i.

III- 4: Condizioni di partecipazione

III 4.1)  Situazione giuridica – prove richieste:

Non è ammessa la partecipazione alla gara di concorrenti per i quali sussiste/sussistono:

a)le cause di esclusione di cui all’art.75, comma 1, lettere a),b),c),d),e) f), g) e h) del D.P.R. n.554/1999 e s.m.;

b)l’estensione, negli ultimi cinque anni, nei propri confronti degli effetti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’art.3 della legge n.1423/1956, irrogate nei confronti di un convivente;

c)sentenze, ancorchè non definitive, relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto;

d)le misure cautelari interdittive oppure le sanzioni interdittive oppure il divieto di stipulare contratti con la pubblica amministrazione di cui al d.lgs n.231/2001;

e)l’inosservanza delle norme della legge n.68/1999 che disciplina il diritto al lavoro dei disabili;

f)l’esistenza dei piani individuali di emersione di cui all’art. 1 bis, comma 14 della legge n.383/2001 e s.m.;

g)l’inosservanza, all’interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza previsti dalla vigente normativa;

h)l’esistenza di alcuna delle forme di controllo di cui all’art.2359 del codice civile con altri concorrenti partecipanti alla gara;

i)la contemporanea partecipazione alla gara come autonomo concorrente e come consorziato indicato, ai sensi dell’articolo 14, comma 4, ultimo periodo, della legge 109/94 e s.m., da uno dei consorziati di cui alrt.10, comma 1, lett.b) (consorzi tra società cooperative e consorzi tra imprese artigiane), e c) (consorzi stabili), della legge n.109/94 e s.m. partecipante alla gara.

L’assenza delle condizioni preclusive sopra elencate è provata, a pena di esclusione dalla gara, mediante dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi del D.P.R. n.445/2000 e s.m., oppure, per i concorrenti non residenti in Italia, dichiarazione idonea equivalente, resa/e secondo la legislazione dello stato di appartenenza, che deve/devono essere allegata/e alla domanda di partecipazione alla gara di cui al punto IV.5.) del presente bando.

La dichiarazione sostitutiva deve essere sottoscritta dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrente costituito da imprese riunite temporaneamente o consorziate occasionalmente o da riunirsi o da consorziarsi, la medesima dichiarazione deve essere prodotta da ciascuna concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il GEIE. Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali  rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.

Le dichiarazioni sostitutive in ordine alle fattispecie di cui alle lettere b) e c) dell’art.75, comma 1, del D.P.R. n.554/1999 e s.m.) e nonché in ordine alla inesistenza, negli ultimi cinque anni, della estensione nei propri confronti delle misure di prevenzione della sorveglianza di cui all’art.3 della legge n.1423/1956, irrogate nei confronti di un proprio convivente ed alla inesistenza di sentenze ancorchè non definitive relative a reati che precludono la partecipazione alle gare di appalto emesse nei propri confronti devono essere rese anche dai soggetti previsti dall’art.75, comma 1, lettere b) e c) del D.P.R. n.554/99 e s.m.

III 4.2) Capacità economica, finanziaria e tecnica

I concorrenti devono essere in possesso di attestazione rilasciata da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n.34/2000 e s.m. regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categoria e classifica adeguate, ai sensi dell’art.95 del D.P.R. n.554/1999 e s.m. ai lavori da assumere (OG6 Unica classifica IV^).

I concorrenti stabiliti in stati aderenti all’Unione Europea, qualora non siano in possesso dell’attestazione, devono essere in possesso dei requisiti previsti dal D.P.R. n.34/2000 accertati, ai sensi dell’art. 3, comma 7, del suddetto D.P.R. n.34/2000, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi, la cifra d’affari in lavori di cui all’art.18, comma 2, lettera b), del suddetto D.P.R. n.34/2000, conseguita nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando, deve essere non inferiore a tre volte l’importo complessivo dell’appalto.

Il possesso dei requisiti è provato,  a pena di esclusione dalla gara, mediante una dichiarazione sostitutiva, resa ai sensi del D.P.R. n.445/2000 e s.m., oppure per i concorrenti non residenti in Italia, dichiarazione idonea equivalente, secondo la legislazione dello stato di appartenenza che deve essere allegata alla domanda di partecipazione alla gara.

Per quanto riguarda l’attestazione di qualificazione in alternativa alla dichiarazione sostitutiva può essere prodotta l’attestazione in originale o in fotocopia dello stesso con dichiarazione di conformità all’originale ai sensi dell’art.19 del D.P.R. 445/2000 e s.m.

La dichiarazione sostitutiva deve essere sottoscritta dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrente costituito da imprese riunite temporaneamente o consorziate occasionalmente o da riunirsi o da consorziarsi, la medesima dichiarazione deve essere prodotta da ciascuna concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il GEIE. Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura.

SEZIONE IV: Procedure

IV – 1) Tipo di procedura: ristretta accellerata

IV – 2) Giustificazione della scelta del suddetto tipo di procedura: in dipendenza dei termini di cantierizzazione fissati dal provvedimento di concessione della Regione Puglia

IV – 3) Criterio di aggiudicazione: Prezzo più basso

IV – 4) Documenti progettuali: All’atto della licitazione disponibili in visione e per richiederne copia presso l’Amministrazione appaltante.

Le norme integrative del presente bando in ordine alla modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell’offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell’appalto saranno indicate nella lettera d’invito.

IV – 5) Domanda di partecipazione - Scadenza:

La domanda di partecipazione deve essere inviata a mezzo raccomandata A.R. del servizio postale ovvero mediante agenzia di recapito, all’indirizzo di cui al punto I.4 del presente bando e pervenire, a pena di esclusione dalla gara, entro le ore 13.00 del giorno 03 gennaio 2005. Sull’esterno della busta dovrà essere riportata l’indicazione del mittente nonché la dicitura “Richiesta di invito alla licitazione privata per lavori di ampliamento e realizzazione degli Acquedotti Rurali a servizio della fascia collinare non irrigabile del Comprensorio Consortile” La domanda deve essere sottoscritta, a pena di esclusione dalla gara, da persona abilitata ad impegnare il concorrente e deve riportare l’indirizzo di spedizione, il codice fiscale e/o partita IVA del concorrente o dei concorrenti, il numero del telefono e del fax. In caso di associazione temporanea o consorzio già costituito, alla domanda deve essere allegato, in copia autentica, il mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria o l’atto costitutivo del consorzio; in mancanza la domanda deve essere sottoscritta, a pena di esclusione, dai rappresentanti di tutte le imprese  associate o consorziate ovvero da associarsi o consorziarsi. Alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del sottoscrittore o dei sottoscrittori.

Alla domanda vanno accluse, a pena di esclusione dalla gara, le dichiarazioni sostitutive, di cui al D.P.R. n.445/2000 e s.m., o più dichiarazioni ai sensi di quanto previsto in prosieguo, oppure, per i concorrenti non residenti in Italia, dichiarazione idonea equivalente, secondo la legislazione dello stato di appartenenza, indicate ai punti III 4.1.) e III.4.2.) del presente bando.

L’invito a presentare l’offerta è spedito, ai sensi dell’art.23, comma 1, della legge 109/94 e s.m., a tutti i  concorrenti che hanno presentato le domande di partecipazione corredate dalle prescritte dichiarazioni sostitutive sempre che, a seguito di una verifica svolta dall’amministrazione aggiudicatrice, domanda e dichiarazioni risultino corrette sul piano formale e sostanziale.

IV 5) Spedizione inviti:  entro il 10/01/2005

IV 6) Lingua utilizzabile nella domanda di partecipazione : italiano

IV 7) Modalità di apertura delle offerte e data di espletamento: secondo quanto sarà previsto nella lettera di invito

SEZIONE V: Altre informazioni

V – 1) Informazioni complementari

a) L’aggiudicazione avverrà con il sistema del massimo ribasso percentuale sull’importo “a corpo” dei lavori a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza.

b) si procederà alla esclusione  automatica delle offerte anormalmente basse secondo le modalità previste dall’art.21, comma 1-bis, della legge 109/94 e s.m.; nel caso di offerte in numero inferiore a cinque la stazione appaltante ha comunque la facoltà di sottoporre a verifica le offerte ritenute anormalmente basse.

c) si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente.

d) in caso di offerte uguali si procederà per sorteggio

e) l’offerta è valida per 180 giorni dalla data di presentazione dell’offerta.

f) si applicano le disposizioni previste dall’art.8, comma 11 – quater, della legge 109/94 e s.m.

g) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata.

h) gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro stato membro dell’Unione Europea, devono essere espressi in euro.

i) i concorrenti non possono essere costituiti in forma di associazione mista

j) nel caso di concorrenti costituiti ai sensi dell’art.10, comma 1, lettere d), e) ed e-bis), della legge 109/94 e successive modificazioni i requisiti di cui al punto III 4.2) del presente bando devono essere posseduti, nella misura in cui all’articolo 95, comma 2, del D.P.R.554/1999 qualora associazioni di tipo orizzontale;

k) i corrispettivi saranno pagati con le modalità previste dal Capitolato Speciale d’appalto;

l) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi; il ricorso agli stessi sarà consentito nella misura medesima del 30% dell’importo contrattuale;

m) non è consentito affidare subappalti a soggetti che in qualunque forma abbiano partecipato al presente appalto;

n) i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati dall’aggiudicatario che è obbligato a trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia delle fatture quietanzate con l’indicazione delle ritenute a garanzie effettuate;

o) la stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’art.10, comma 1 – ter, della legge 109/94 e s.m.;

p) è esclusa la competenza arbitrale;

q) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell’art.10 della legge 675/96, esclusivamente nell’ambito della presente gara;

r) Responsabile del Procedimento: Dott.Ing.Michele De Marco presso Consorzio di Bonifica Stornara e Tara - Taranto

V – 2) Data di spedizione del presente bando alla G.U.R.I: 01.12.2004

Taranto,lì 01.12.2004

                                                                  IL PRESIDENTE

                                                        (Dott.Agr.Vito Filippo MILANO)

 

Inviare a cbonif.stornaratara@tin.it un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Ultimo aggiornamento: 18-06-10